mercoledì 2 maggio 2012

"Foreste"

"Foreste"


Può sembrare poco importante tagliare le foreste primordiali, gli alberi ricresceranno si può pensare, che problema c'è?

Invece è un grosso problema per le seguenti ragioni: le foreste naturali raccolgono l'acqua proveniente dalle piogge e dalla neve disciolta, il suolo denso impedisce all'acqua di scorrere e la trattiene ricaricando le riserve sotterranee, in parte l'acqua evapora formando le nuvole. Le nuvole portano altra pioggia riciclando l'acqua in modo naturale e impedendo il riscaldamento della terra.






Le foreste naturali ci mettono più di 200 anni per raggiungere una maturità tale da funzionare in modo efficace .... le foglie morte e i rami che cadono si decompongono e creano lo strato fertile generando il suolo ricco di nutrienti.....

4 commenti:

Ilaria ha detto...

Ciao Eleonora..le tue creazioni mi lasciano sempre con il fiato sospeso al primo impatto.. sono appena tornata da amburgo..li sono molto sensibili riguardo l'argomento di cui hai scritto... pensa che in un quartiere dove dovevano costruire una nuova casa c'erano decine di cartelli con proteste perchè per costruirla dovevano abbattere un'albero...pensa te!

Caracol di Eleonora Battaggia ha detto...

Grazie Ilaria....sai di cosa dovremmo stupirci? Che ci stupiamo dei fatti come quelli che mi racconti...
Voltarsi dall'altra parte è sinonimo della nostra stupidità....

un abbraccio

Giorgia ha detto...

E' incredibile come l'essere umano non si renda conto che ditruggendo il pianete distrugge anche se stesso!! è dvvero incredibile per me che la gente non arrivi a capire questo!!!
amo invece la ta filosofia di vita e le te creazione ecologiche e di ri-uso .. un bacione !!

Caracol di Eleonora Battaggia ha detto...

Si Giorgia....sono amaramente d'accordo con te....
Ma sono anche sicura che una grossa fetta nascosta invisibile e apparentemente solitaria della popolazione terrestre non è proprio indifferente, ma lavora per far cambiare direzione a questa pazza inutile corsa....Sono sicura che quelle che sembrano gocce nel mare sono invece realtà tangibili di amore e bellezza e che al momento giusto emergeranno con tutta la loro potenza....io non mi arrendo nemmeno per un minuto, pur dolorosamente constatando che appare di più l'arroganza, la prepotenza e l'ignoranza sommessamente si sta muovendo una corrente nuova, rivitalizzante e potente....e io voglio farne parte con tutto l'entusiasmo la dedizione e la passione di cui sono capace...
un abbraccio